Problem solving - Mappe mentali


  • administrators

    Le mappe mentali sono le rappresentazioni grafiche del pensiero cognitivo. In poche parole le mappe mentali aiutano a focalizzare il problema o argomento e creano attorno ad esso le reti di connessione. Schematizzando nelle mappi mentali troveremo un nodo principale connesso a nodi secondari tramite le connessioni.Questo modello è stato ideato dallo psicologo Buzan negli anni 60. L'utilizzo di questo strumento amplifica le capacità di risoluzioni di problemi ( problem solving). Ecco un piccolo elenco delle capacità acquisite o amplificate dopo l'uso delle mappe:

    • Capacità Visiva e schematica

    • Miglioramenti nell'analisi di problemi e sottoproblemi

    • Maggiore memoria e capacità associativa tramite simboli

    Ogni mappa che si rispetti utilizza al suo interno colori,simboli e immagini per distinguere meglio gli argomenti. Adesso parliamo in linea generale della creazione della mappe. Le mappe come detto precedentemente sono focalizzate su un argomento principale( nodo ) e connesse ad altri nodi secondari . I nodi secondari devono partire tutte dal nodo principale.Le connessioni sono rappresentate da rami . I rami possono essere lineari o curvi. Ogni nodo secondario si può diramare in altri nodi. Ecco un esempio di mappa:
    1.png
    Le mappe mentali non sono schemi di conoscenze pregresse. L' utilizzatore baserà le connessioni della sua mappa più sul proprio istinto e sulla connessione pre-pensiero.
    L'unico elemento scelta dall' utente è il nodo principale (argomento ) mentre le connessioni verranno dettate dallo scorrimento del pensiero.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Openbadges sia stata persa, per favore attenti mentre proviamo a riconnetterti.