Elenco risorse open access


  • administrators

    La bellezza della tecnologia perviene quando ci sono iniziative lodevoli come rendere la cultura aperta. L'open access promuove l'accesso all'informazione, riviste e libri scientifici ed accademici. Sembra utopia..... eh ma ci sono persone e movimenti che hanno reso tutto reale. Mi sento fortunata di poter leggere riviste e libri scientifici (senza avere il merito di nulla).
    Voglio precisare che <<Gli open access sono risorse disponibili a tutti in modo totalmente gratuito senza restrizioni>>
    Ora iniziamo con la mia piccola lista di risorse open access ( liberi di aggiungere altri portali open access)

    1. Intech open
      Raccolta di molti giornali, libri scientifici sotto licenza creative commons.
      Basta cercare sul sito la risorsa desiderata.

    2. Human-centric Computing and Information Sciences
      Vasto elenco di numerose risorse open access

    3. OpenStax CNX
      Il contenuto di OpenStax CNX è disponibile in due formati: moduli, che sono come piccoli "pezzi di conoscenza", e collezioni, che sono gruppi di moduli strutturati in libri o appunti del corso, o per altri usi.

    4. fedOA
      È l'archivio istituzionale dei documenti digitali dell'Università degli Studi di Napoli Federico II. Raccolta tesi di dottorato

    5. sciencedirect
      Contiene alcune risorse open access. Il link mostra il catalogo delle risorse

    Ci sono numerose altre risorse aiutaci a trovarle.
    Questo elenco si riferisce a risorse universitarie ed enti di formazione formale.

    L'open access rende il mondo un posto aperto dove ognuno può decidere di informarsi. Rendiamoci partecipi proponendo materiale con licenze copyleft ed incentivando gli altri. Solo così la cultura può diventare un luogo dove migliorarsi senza esclusioni. La cultura deve essere per tutti.



  • Aggiungo alcune risorse e portali open access:

    JMIR
    Raccoglie pubblicazioni ed articoli in ambito medico.

    Biomedcentral
    Ampio portafoglio di riviste ad accesso aperto peer-reviewed. Gli ambiti di interesse sono: biologia, medicina e salute.


  • administrators

    Aggiungo altri siti dedicati alla diffusione di contenuti open access.
    Ringrazio mebook.eu per la segnalazione

    Open Library
    È un catalogo di tantissime risorse a libero accesso. Una biblioteca digitale nata con lo scopo di raccogliere schede per ogni libro mai pubblicato e di catalogarle in un unico database.

    Project Gutenberg
    Progetto Gutenberg è il primo e il più grande singolo collezione di libri elettronici gratuiti che sono fuori del diritto d'autore negli Stati Uniti.


  • administrators

    Altre risorse open access

    • Arxiv
      è un archivio per bozze di articoli scientifici in fisica, matematica, informatica, finanza quantitativa e biologia, accessibile via Internet
    • Zenodo
      La comunità ZENODO contiene materiale accesso aperto pubblicato dal CERN openlab, quali i rapporti, white paper, presentazioni, video

    • Wikibooks
      the open-content textbooks collection


  • Editori

    Ragazzi inserisco questa risorsa:

    Openculture
    Raccoglie tantissime risorse di qualsiasi genere (libri, audio, movie e tanto altro).
    Le risorse sono gratuite ed utili alla diffusione dell'opencultura
    Queste risorse non sono hostati all'interno del sito ma sono solamente raggruppate.



  • Ciao sono nuova e mi occupo di strumenti open e licenze aperte. Mi piace parlare molto delle iniziative aperte. Trovo interessante il vostro elenco.
    Volevo soltanto sollevare una discussione sulla poca coerenza etica di alcuni servizi.
    Mi spiego meglio alcuni trattano l'argomento openaccess come fonte di interesse generale e poi rilasciano contenuti e dati sotto copywriter.
    Considerando che ognuno può fare quello che vuole li trovo davvero di brutto gusto.
    Essere promotori di progetti aperti e poi non utilizzare licenze open e come dire ci piacciono usare le licenze open ma non vogliamo contribuire e blocchiamo i dati (se arrivano a noi).

    Eticamente lo trovo scorretto anche se è giusto rispettare le scelte altrui.

    Questa è la mia opinione.
    Voi che ne pensate?


  • Editori

    Ciao @cristina-P benvenuta.
    Umanamente condivido il tuo pensiero in parte. Considero obsoleto rimuginare tanto sulle scelte degli altri. Soprattutto se non vogliono ascoltare le obiezioni fatte. Vai per la tua strada spiegando il tuo modo di pensare. Io sono al 100% per la cultura open e democratica. Altri solo al 50% e altri meno..


  • administrators

    Ciao @cristina-P e benvenuta.
    Probabilmente non è giusto. Io non condivido chi diventa promotore degli open access e poi rilascia dati e contenuti sotto licenze chiuse.
    Mi sento anche di dire che le scelte altrui devono essere libere quindi non considero corretto accanirmi contro la libertà di scelta degli altri.
    Ognuno è libero di scegliere e considero la libertà un valore fondamentale dell'umanità.

    La mia scelta é:

    promuovere la diffusione di contenuti open e rilasciare qualsiasi contenuto (anche piccolo) con licenze aperte
    Altrimenti mi sentirei open a metà. Non mi piace proprio.

    Questa rimane la mia scelta che altri possono condividere oppure no.
    Le scelte non rimangono invariate nel tempo possono essere modificate.
    Io posso modificare il mio modo di pensare di conseguenza modificare le mie scelte. Tutti possiamo fare una virata verso altre direzioni ed altre scelte.
    Alla base di tutto ci stanno i legami e lo scambio di informazioni fra le persone.
    Considero fondamentale creare legami e dialoghi soprattutto con le persone che pensano diversamente.
    La nostra arma migliore è il dialogo, quindi utilizzarlo per mostrare l'importanza nel rilascio di contenuti aperti.

    Il discorso è molto semplice e si concentra tutto su questa domanda:
    Perché non rilasciare i dati e contenuti aperti?

    Non è una novità dire che i dati sono stati sempre raccolti ed utilizzati.
    Prima venivano raccolti sui fogli e documenti cartacei adesso per via telematica.
    Non cambia la sostanza ma solamente la forma.
    La via telematica consente il riutilizzo dei dati.
    Bellissimo concetto ma nella realtà ci sono dei grandi muri virtuali.
    Molti dati non possono essere usati da tutti. Il motivo??
    La privacy e le licenze chiuse ma il problema non sussiste.
    Perché questi dati sono contenuti in enti, aziende (anche essi vulnerabili e insicure).
    Se sono aperti sono a rischio invece chiusi vanno bene.
    C'è qualcosa che non torna nella frase di sopra adesso vi spiego il mio unto di vista.

    Seguite il mio ragionamento:
    Un sistema chiuso è un sistema che non consente lo scambio di informazioni.
    Si basa sul principio di security obscurity.
    Quindi viene gestito da pochi. Se per caso dovessero esserci dei problemi o qualche vulnerabilità.

    Indovinate una cosa???
    Questo sistema non sarebbe per nulla sicuro. Il sistema chiuso va bene solo se è perfetto. Considerando che la perfezione non esiste.

    A differenza:
    Un sistema aperto è un sistema che scambia informazioni e consente di essere visionato da molti.

    Indovinate una cosa
    Più passa il tempo più questo sistema diventerà sicuro. Il sistema aperto è organizzazione dinamica ed efficiente.
    Aperto non significa che tutti possono fare quello che vogliono.

    Esempi pratico nell'uso delle licenze chiuse:
    Una studentessa necessita di documenti per la sua tesi?
    Un ricercatore ha bisogno di dati per la sua ricerca , cosa deve fare per ottenerli?

    Sistema chiuso
    deve chiedere il permesso probabilmente dovrà pagare ogni file visionato
    Maggiore tempo trascorso per chiedere i permessi
    Poca libertà
    Diseguaglianza

    Vi sembra giusto??

    Gli open access non vogliono essere un rischio per la privacy delle persone e non vogliono informazioni su dati personali. Le risposte sono tante e varie ma ancora la soluzione non arriva.

    Ragazzi mi aiutate ad aggiungere altre risorse open access?

    Grazie

    Esistono numerosi siti e gruppi che si occupano della diffusione degli open access.
    Per informazioni vi lascio il link di wikipedia
    https://en.wikipedia.org/wiki/Open_access


  • Editori

    Non conoscevo questo tipologia di risorse.
    Grazie al vostro elenco ho trovato tantissimi documenti a libero accesso.


  • administrators

    Aggiungo un'altra risorsa

    PLOS



  • Ciao, mi chiamo liboria e sono una ricercatrice. Avete creato un elenco di risorse abbastanza utili.
    Volevo sottolineare la mia esperienza negativa sugli open access.
    Il concetto mi piace ma essendo ricercatrice ho toccato con mano il sistema.
    Ha moltissime falle. In primis, non si presta molta attenzione alla figura del ricercatore.
    Spesso si è costretti a pubblicare pagando perché il lavoro viene revisionato.
    Bisogna chiarire alcuni passaggi fondamentali, in queste condizioni il ricercatore non è tutelato.


Effettua il Log in per rispondere
 

Sembra che la tua connessione a Openbadges sia stata persa, per favore attenti mentre proviamo a riconnetterti.